Dominio doveva essere e dominio è stato. La sciabola Virtus ha risposto da leader indiscussa in regione all’ultima chiamata per qualificarsi alla prossima Coppa Italia Nazionale (Ancona, 10-12 maggio): sulle pedane della Palestra 100 Passi di Soliera (MO), il gruppo ristretto di sciabolatori bianconeri ha monopolizzato i tornei maschili e femminili della Coppa Italia Regionale, garantendosi quasi tutti i posti messi in palio per il viaggio nelle Marche (era escluso dalla gara chi già ammesso direttamente).

Dopo gare brevi ed intense, ricche di derby casalinghi, sono stati ben 8 gli atleti virtussini a qualificarsi (su 11 pass totali tra maschi e femmine!), confermando tutta la forza di un gruppo che ha pochissimi rivali in Emilia-Romagna.

Senza storia la gara femminile, che metteva in palio solo tre posti per la Coppa Nazionale. Bottino pieno per la Virtus: Maria Ludovica Isani 1°, Federica Scisciolo 2° e Cecilia Mazzanti 3°.
Torneo rapidissimo (9 partecipanti appena e assalti dai quarti di finale) risolto con il derby virtussino che ha premiato la Isani sulla Scisciolo per 15-12. La diciottenne bianconera aveva battuto in semifinale l’amica Cecilia Mazzanti 15-12, mentre la Scisciolo si era sbarazzata di
Eleonora Schiappa (Farnesiana PR) 15-13.

Mazzanti e Schiappa si sono così giocate il terzo posto, e l’ultimo pass per la Coppa, in un assalto molto combattuto che ha visto prevalere la virtussina per 15-14.

Non andranno invece ad Ancona le altre atlete bianconere presenti: Virginia Jaboli ha ceduto ad Eleonora Schiappa (15-9), Vittoria Betti ha perso dalla Scisciolo (15-11) e la debuttante cadetta Michela Clelia Simonetti è stata eliminata al termine dei gironi preliminari.

Nella gara maschile bisognava rientrare nei primi 8 per staccare il biglietto per Ancona e la Virtus ha quasi fatto l’en plein, anche qui monopolizzando il podio finale: vittoria di Fabrizio Scisciolo, secondo posto di Tommaso Faccioli e terzo di Stefano Spadari.

Scisciolo era il favorito e non ha tradito le aspettative: ha battuto Faccioli 15-10 nel derby finale, dopo aver superato Filippo Cantarelli (Farnesiana PR), Alessandro Cassani (C.S.Imola) e l’amico Spadari 15-11 in semifinale.
Faccioli si è invece presentato all’ultimo atto superando agevolmente Vittorio Cucchiara (Panaro MO) e nei quarti il virtussino Niccolò Accorsi (15-8), soffrendo solo in semifinale contro un agguerrito Francesco Bodria (Farnesiana PR), battuto al fotofinish per 15-14.
Solo derby, invece, per Spadari, che prima di cedere le armi a Scisciolo in semifinale ha superato 15-8 Riccardo Cambi e 15-5 Giandomenico Porfidia.

Accorsi (5°) e Porfidia (8°), raggiungendo i quarti di finale, sono comunque riusciti a qualificarsi per la Coppa Nazionale: il primo grazie alla netta vittoria su Leonardo Martinelli (Farnesiana PR), il secondo battendo Edoardo Artoni (Farnesiana PR).

Niente da fare, invece, per Riccardo Cambi (12°), sconfitto subito da Spadari, e Jacopo Bigoni (10°), superato 15-14 da Alessandro Cassani (C.S.Imola).

SPADA

Anche la spada Virtus ha riservato soddisfazioni in quel di Soliera: Giuseppe Vaira è infatti riuscito a strappare il pass per la Coppa Nazionale, rientrando nella lista dei 32 atleti ammessi.

Il più esperto degli spadisti bianconeri ha raggiunto il tabellone principale battendo Mattia Liuzzi (Cir spada Cervia) per 15-13, dopo una buona fase a gironi che gli ha permesso di evitare il primo turno di qualificazione. La sconfitta è arrivata per mano di Tommaso Saccomandi (Cir. Ravennate della Spada) che lo ha battuto nettamente 15-3.

Si sono invece fermati ad un passo dalla qualificazione Alessandro Bianchini e Guglielmo Zardi: il primo ha ceduto 15-8 a Riccardo Agazzotti (PentaModena) mentre il cadetto ha perso 15-9 da Andrea Agnella (Bernardi FE).
Tra gli altri virtussini in pedana, stop alla prima eliminatoria per Marco D’Ambrosio, sconfitto da Davide Faccini (Farnesiana PR) 15-13, e per il cadetto Giulio Mazza, battuto 15-10 da Alberto Petrocca (Koala RE). Gironi fatali, infine, per il debuttante cadetto Sanu Coralli.

In campo femminile, chi si è avvicinata di più alla qualificazione (riservata alle prime 17) è stata Matilde Dondi (26°), sconfitta da Marta Wirtz (PentaModena) per 15-7.
Gaia Montanini ha perso al 1° turno da Chiara Zagnoni (PentaModena) per 15-11 mentre Ilaria Vignoli non ha superato la fase a gironi.

RISULTATI SCIABOLA MASCHILE
RISULTATI SCIABOLA FEMMINILE

RISULTATI SPADA MASCHILE
RISULTATI SPADA FEMMINILE