UNDER 20 – Coppa del Mondo, Budapest

Home » News » UNDER 20 – Coppa del Mondo, Budapest

Il 2019 si apre col botto per Virtus Scherma Bologna, grazie all’ennesimo exploit di Matteo Neri, trionfatore a Budapest nella prima tappa del nuovo anno di Coppa del Mondo Under 20 di sciabola maschile. Una vittoria strameritata per il talento bianconero che sembra amare particolarmente le pedane magiare, trattandosi del terzo centro consecutivo nella tappa ungherese. Un record assoluto nel circuito Under 20.

Per prolungare il suo personale regno in terra magiara, Neri è sceso in pedana in modalità “monstre“, lasciando ben poco agli avversari, dal primo turno alla finalissima. Lo sciabolatore virtussino ha dominato fino agli ottavi, superando in serie l’ungherese Ondrik (15-3), il tedesco Rommelspacher (15-4), il compagno Nico Ferioli (15-6) e l’altro tedesco Wennemar (15-4).
Nei quarti di finale ha regolato il britannico Ren (15-9) e in semifinale ha frenato le ambizioni d’oro dell’azzurro Lorenzo Roma (15-11).
Anche la finalissima contro il forte russo Pozdnyakov ha visto un Neri eccellente: grazie ad una partenza sprint, il virtussino ha chiuso senza patemi le ostilità col punteggio di 15-9, portandosi a casa la prima vittoria di Coppa in questa stagione e la quinta in carriera.

Anche nella tappa di Budapest, così come da inizio di stagione, sono scesi in pedana anche altri sciabolatori virtussini, a testimonianza di quanto il gruppo bianconero sia sempre più meritevole di rappresentare l’Italia a livello internazionale.

Nico Ferioli (21°), come detto, ha perso il derby contro Neri nei sedicesimi, dopo aver superato in precedenza il giapponese Narita (15-4) e l’ungherse Koti (15-11).
Un gradino sotto si è invece fermato Fabrizio Scisciolo (37°), molto positivo nella prima fase a gironi (come tutti i virtussini, per altro) ma sconfitto dal quotato russo Tselyschev (15-12) al 2° turno. In precedenza era arrivata la vittoria sul polacco Lipinski (15-12).

Conferma la sua presenza in Nazionale Under 20 anche Maria Ludovica Isani, unica sciabolatrice Virtus convocata a Budapest: per la diciassettenne bianconera lo stop è arrivato al 2° turno contro l’ucraina Prochenko (15-12). Netta la vittoria nella prima eliminatoria sulla belga Aelvoet (15-3).

2019-01-08T12:24:08+00:00Gennaio 8th, 2019|Federscherma, Agonistica|