Non si sono lasciati sfuggire l’occasione di “giocare in casa” gli spadisti Virtus impegnati nella 3° Prova del Circuito Nazionale Master. La tappa andata in scena a Bologna, infatti, ha visto presente un nutrito numero di atleti Over-24 bianconeri, desiderosi di fare bella figura tra le mura amiche.

In campo maschile il migliore è stato Giuseppe Vaira, approdato al main draw e sconfitto solo dal n.1 Marco Gori (Chiti PT). Ok il 1° turno vinto contro Giorgio Bertolotti (Club Scherma Casale) per 10-2.

Gli altri spadisti Virtus hanno ceduto alla prima eliminatoria: Massimiliano Nardi è stato battuto da Massimiliano Gambella (Liguria GE) per 10-7 dopo aver disputato, e vinto 10-3, uno spareggio qualificazione con Ivan Sartoris (Club Scherma Associati AT); Alessandro Pennacchia ha perso 10-5 dal quotato Riccardo Macchion (Castelfranco Veneto); Marco D’Ambrosio ha ceduto di misura 10-8 a Ludovico Pismataro (Fond.Bentegodi VR).

Ottimo debutto con la V Nera, invece, per la ventisettenne Chiara Plazzi (15°), molto brava ad approdare agli ottavi di finale: dopo le vittorie su Arianna Sangiorgi (Soc.Schermistica Lughese RA) e sulla quotata Manuela Lanfranco (Marchesa TO), la spadista virtussina ha ceduto solo di misura 10-9 a Maria Landi (Club Scherma PI).
In pedana anche la compagna Olga Dalle Molle, sconfitta al 1° turno da Margherita Sabatini (Fence Kipling Roma) per 10-4.

La tappa bolognese ha infine visto il ritorno in casa Virtus, dopo qualche anno, dello sciabolatore Mauro Labbozzetta: il classe ’78 è arrivato fino agli ottavi, uscendone sconfitto per mano del forte Denis Mendez (Lame Romane). In precedenza era arrivata la vittoria su Fabrizio Gatto (Conegliano) per 10-5.