La Coppa del Mondo Under 20 di sciabola ha salutato il 2018 sulle pedane tedesche di Dormagen, teatro in questo fine settimana della 4° tappa stagionale.

Si è chiuso l’anno senza acuti per gli atleti di Virtus Scherma convocati per l’occasione, con il migliore, Matteo Neri, lontano dal podio.
Dopo il bel 2° posto di una settimana fa a Varsavia, il talento bolognese non è riuscito a ripetersi in Germania, chiudendo la gara al 18° posto, con la sconfitta rimediata nei sedicesimi dal russo Tselyshev per 15-13. A nulla è valso il solito avvio sprint del virtussino, perfetto nella fase a gironi e vittorioso sul francese Jarry (15-12) nella sua prima eliminatoria.

In pedana anche Fabrizio Scisciolo, pedina ormai stabile in Azzurro in questa prima parte di stagione, che ha ceduto 15-6 al belga De Ridder dopo la vittoria sul polacco Ziarnowski per 15-10.

Stop al 1° turno, invece, per Nico Ferioli, battuto 15-10 dal giapponese Sugimoto (Jap).

Per la tappa di Dormagen sono state convocate anche due sciabolatrici Virtus, in continuità con quanto visto a Varsavia. Vittoria Betti ha fatalmente incontrato di nuovo la polacca Cieslar al 1° turno come una settimana fa in Polonia, perdendoci ancora 15-6.
Federica Scisciolo ha vissuto una giornata no, uscendo dalla competizione già al termine dei gironi preliminari.

Ora la Coppa del Mondo Under 20 di sciabola si sposta a Budapest, prima tappa del 2019 che si disputerà il fine settimana del 5-6 gennaio.