Campionati Italiani Assoluti

Home » News » Campionati Italiani Assoluti

Spettacolo e adrenalina nel gran finale di stagione della scherma italiana. Al Milano Congressi (Mi.Co) di Fieramilanocity sono andati in scena i Campionati Italiani Assoluti 2018, il tanto atteso evento che ha messo in palio i titoli tricolori delle tre armi.

Sulle pedane installate nel padiglione dell’impianto fieristico di City Life, si è vista anche tanta Virtus Scherma, giunta nel capoluogo lombardo con i migliori interpreti della sciabola maschile e femminile.

Il torneo maschile ha riservato come al solito un bel concentrato di emozioni. La squadra bianconera ha messo in campo i suoi big – ad eccezione dell’assente Montano – rammaricandosi per l’infortunio capitato a Luigi Samele (5°) nei quarti di finale, quando il virtussino delle Fiamme Gialle si giocava l’entrata in zona medaglie. Un problema al menisco che lo ha costretto allo stop forzato anche nella gara a squadre e che verrà valutato nelle prossime giornate in ottica Europeo.

Peccato perché Samele sembrava poter ambire al metallo più prezioso dopo una prima parte di torneo senza sbavature: dopo le vittorie nette su Alberto Fornasir (Carabinieri) e Leonardo Dreossi (Aeronautica), il virtussino si è dovuto fermare nell’assalto contro Giovanni Repetti (Esercito), rinunciando così a salire sul podio individuale degli Assoluti per il terzo anno consecutivo.

In un torneo molto competitivo hanno dato il massimo anche Francesco Bonsanto (14°) e Matteo Neri (10°), reduci da un’ottima stagione. L’Under 23 virtussino ha ceduto il passo 15-8 al favorito Luca Curatoli (Fiamme Oro) negli ottavi, subito dopo aver vinto il derby di casa Virtus con Fabrizio Marino per 15-9.

Neri, invece, ha battuto il compagno di Nazionale Alberto Arpino (Vigili del Fuoco) per 15-10, prima di subire la sconfitta di misura 15-13 da Riccardo Nuccio (Fiamme Oro) negli ottavi.

Detto di Marino (k.o nel derby dei sedicesimi con Bonsanto), l’ultimo virtussino in pedana è stato Fabrizio Scisciolo, incappato anch’egli nel forte Luca Curatoli, che gli ha concesso pochissime stoccate (15-4).
Complice una fase a gironi non eccellente, il virtussino aveva affrontato e vinto il 1° turno preliminare contro Mattia Rea (Champ NA) per 15-12.

 

Tanta Virtus anche in campo femminile. La migliore è stata Eloisa Passaro, che ha vinto la medaglia d’argento nella gara a squadre con le compagne delle Fiamme Oro ed è approdata agli ottavi di finale nell’individuale.

In pedana, l’atleta virtussina ha battuto 15-6 Chiara Mormile (Esercito) per poi essere eliminata dalla quotata Loreta Gulotta (Fiamme Gialle) col punteggio di 15-9.

Al tabellone principale anche Francesca Iseppi (23°), sconfitta 15-9 da Caterina Navarria (Esercito), e Ludovica Ferrari (29°), eliminata dalla forte Sofia Ciaraglia (Fiamme Oro) per 15-7. All’esordio la virtussina aveva sconfitto Sophia Serafino (Club Scherma TO) di misura, 15-14.

Si sono invece fermate al 1° turno Virginia Laurenti, sconfitta con rammarico 15-14 da Livia Manca (Frascati), e Maria Ludovica Isani, battuta da Lucrezia Del Sal (Gemina UD) 15-8 in una sfida tra due delle pochissime Under 16 scese in pedana a Milano, e già solo per questo meritevoli di un grande plauso.

   

RISULTATI SCIABOLA MASCHILE
RISULTATI SCIABOLA FEMMINILE

2018-06-10T15:49:59+00:00 giugno 10th, 2018|Federscherma, Agonistica|