Gran finale di stagione per la scherma giovanile, impegnata a Verona nei Campionati Italiani Cadetti e Giovani 2018.

La città scaligera ha accolto i migliori interpreti delle categorie Under 17 e Under 20 in una kermesse di tre giorni che ha messo in palio i titoli italiani 2018.

Virtus Scherma Bologna sugli scudi nella sciabola, grazie soprattutto al nuovo trionfo di Matteo Neri e allo splendido bronzo della cadetta Federica Scisciolo.

SCIABOLA UNDER 20 – Neri è sempre il n.1 ! Virtus protagonista

E sono cinque. Cinque come i titoli italiani che l’appena diciannovenne Matteo Neri vanta già nel sul palmares. Cinque tricolori vinti negli ultimi sei anni, quattro consecutivi (2 come Under 17, 2 come Under 20) a certificare ancora una volta che il talento più puro della sciabola giovanile è senza dubbio lui, l’aleta bolognese della Virtus, da poco entrato nell’Arma dei Carabinieri.

A Verona partiva da n.1 della categoria, dopo l’ennesima stagione al top tra impegni nazionali e internazionali, e lo ha ampiamente dimostrato, andando a vincere con autorità il titolo italiano della sciabola maschile Giovani, bissando così il tricolore 2017.
Nessun rivale è stato in grado di metterlo veramente in difficoltà, di scalfirne una determinazione che da tempo è il suo marchio di fabbrica. Troppa la voglia di vincere e di migliorarsi, qualità sulle quali il fido maestro Andrea Terenzio lavora da anni.

   

L’ennesima cavalcata verso il titolo italiano non ha subito il minimo arresto, fin dalla prima fase a gironi. Neri ha vinto tutti gli assalti: dal primo, contro Riccardo Rossi (Pisa Scherma) fino all’ultimo, la finalissima con il compagno di Nazionale Alberto Arpino (Vigili del Fuoco), piegato 15-10.
In mezzo le nette vittorie su Damiano Rosati (Frascati) negli ottavi, Edoardo Castellani (Fides LI) nei quarti e il forte Raffaele Minischetti (San Severo) in semifinale, superato 15-8.

L’ennesimo dominio, insomma, per un ragazzo che a suon di vittorie e titoli continua a coltivare il sogno chiamato Olimpiade.

Il trionfo di Neri arriva nel giorno in cui l’intero gruppo di sciabolatori Virtus porta a casa ottimi piazzamenti, a testimonianza del grande lavoro che atleti e maestri spendono ogni giorno nelle palestre Virtus.

In campo maschile, tutti i ragazzi hanno raggiunto il main draw, non riuscendo però a centrare la zona medaglie.

Ottavi di finale amari per Nico Ferioli (9°), sconfitto di misura 15-14 da Edoardo Castellani (Fides LI) dopo la vittoria su Giuseppe Lazzaro (Champ NA) per 15-6, così come per Tommaso Faccioli (12°), sconfitto da Arpino 15-9 a seguito dell’affermazione su Tommaso Mariani (Club Scherma RM) per 15-14.
Stessa sorte per Fabrizio Scisciolo (13°), battuto 15-10 da Raffaele Minischetti dopo la vittoria 15-8 su Lorenzo Ottaviani (Frascati).

Un gradino sotto Nicola Corradi (18°), che dopo un’ottima fase a gironi è incappato anch’esso in Edoardo Castellani, che lo ha battuto 15-7.

Virtus al completo anche nella sciabola femminile Giovani, con tutte le ragazze brave ad approdare al tabellone principale. La migliore è stata Francesca Iseppi (11°) che ha raggiunto gli ottavi di finale, sconfitta di misura dalla forte Giulia Arpino (Club Scherma RM) per 15-13. Ottima la prima parte di gara, condita dalla vittoria su Matilde Riccio (Club Scherma TO) per 15-6.

Al turno precedente si sono fermate le altre virtussine: Ludovica Ferrari (19°) ha iniziato molto bene ma un po’ a sorpresa ha ceduto subito ad Alice Manfredini (Puliti LU) per 15-14; Nicoletta La Bianca (27°) ha perso 15-7 da Greta Cecere (Cir.scherma Mazarese) dopo aver battuto Concetta Terreni (Fides LI) per 15-2; Camilla Mambrioni (29°), infine, ha prima sconfitto 15-9 Sophia Serafino (Club Scherma TO) poi però nulla ha potuto contro la quotata Beatrice Dalla Vecchia (Champ NA), che ha vinto 15-6.

 

SCIABOLA UNDER 17 – Bronzo per Federica Scisciolo, Spadari stop agli ottavi

Si tinge di bianconero la giornata dedicata alla sciabola femminile Cadette, merito della super prestazione di Federica Scisciolo capace di salire sul terzo gradino del podio in una gara dalle mille emozioni. L’atleta virtussina ha sfoderato tutto il suo talento per agguantare una medaglia preziosa e ‘salutare’ nel migliore dei modi la categoria (nella prossima stagione passerà agli Under 20).

  

La sua corsa al podio è stata a dir poco adrenalinica, con assalti tutti risoltisi solo con finali thrilling.
Dopo aver subito ‘tremato’, vincendo solo 15-14 contro Noemi Monaldi (Fides Li) nei sedicesimi, la virtussina si è superata, andando a sconfiggere, sempre al fotofinish, due atlete molto quotate: prima Vally Giovannelli (Frascati), ancora per 15-14, poi nei quarti Gaia Pia Carella (Champ NA) per 15-12.
Manco a dirlo, anche la semifinale contro la forte Benedetta Fusetti (Petrarca PD) si è risolta all’ultima stoccata decisiva, questa volta però in favore dell’avversaria 15-14.

Come dire, un bronzo più che meritato che con un guizzo di fortuna in più poteva anche essere di un altro colore.

Nella stessa gara è scesa in pedana anche Maria Ludovica Isani (23°), reduce da un’altra bella stagione in maglia Virtus. La sua gara si è interrotta nei sedicesimi contro la forte Martina Cotoloni (Ariccia), che ha dovuto faticare per passare (15-13). Nessun problema al 1° turno contro Annacarla Bianco (Club Scherma Formia), battuta 15-8.

Virtus presente anche in campo maschile con Stefano Spadari (16°), dato per possibile sorpresa dopo le belle cose mostrate qualche settimana fa nella Coppa Italia di categoria. Purtroppo l’assalto degli ottavi di finale contro il quotato Mattia Rea (Champ NA) è risultato essere uno scoglio difficile da superare, nonostante la determinazione del virtussino (15-11).
Spadari aveva vinto all’esordio 15-10 contro Michele Pellegrino (Champ NA).

RISULTATI SCIABOLA MASCHILE UNDER 17
RISULTATI SCIABOLA FEMMINILE UNDER 17

RISULTATI SCIABOLA MASCHILE UNDER 20
RISULTATI SCIABOLA FEMMINILE UNDER 20

FOTO FEDERSCHERMA