Assalti, adrenalina, spettacolo. E tanta voglia di diventare grandi. Cala il sipario sulla 54° edizione del Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – Trofeo “Kinder +Sport”, i tradizionali Campionati Italiani Under 14. Una kermesse che anche quest’anno ha portato a Riccione migliaia di giovanissime promesse della scherma italiana, che nel corso di una settimana di festa e competizioni sono andate a caccia dei Tricolori stagionali nelle tre armi.

Tanti, tanti ragazzi e ragazze che si sono messi in gioco sulle pedane del PlayHall riccionese, in un bel mix di spettacolo e agonismo in cui anche la Virtus ha recitato una parte importante. Lo squadrone bianconero si è messo in luce soprattutto nella sciabola, grazie ai più piccoli del vivaio, che nutrivano speranze di ottenere alti piazzamenti nelle rispettive categorie.

SCIABOLA – Podio sfiorato da Giada Licaj. Bonini agli ottavi

Dopo un’ottima stagione di debutto, le Bambine Virtus hanno sfiorato il colpaccio: Giada Licaj è salita fino al posto, con le compagne Margherita Neri e Ilaria Ferrari approdate nelle 32. Un risultato che conferma tutte le potenzialità di questo nuovo terzetto bianconero, che sicuramente continuerà a mettersi in evidenza nelle prossime stagioni.

La Licaj è stata molto determinata fin dalla doppia fase a gironi, non perdendo nemmeno un assalto. Approdata al tabellone eliminatorio ha prima sconfitto 10-3 Sara Pendenza (Fisciano) poi la quotata Margherita Giordani (Petrarca PD) per 10-7 negli ottavi di finale. Ad un passo dalle medaglie, però, è arrivata la netta sconfitta per 10-3 contro Gaia Carafa (San Severo FG) nei quarti, che ha sancito il 6° posto finale.

Peccato anche per Margherita Neri, molto positiva in avvio gara ma tradita al fotofinish nei sedicesimi da Arianna Bellucci (Comando Aeronautica RM), vittoriosa per una sola stoccata 10-9.
Stop nei 32 anche per Ilaria Ferrari, brava a superare al 1° turno Morena Pignoli (Mazara Scherma TP) 10-3 prima di fermarsi contro Sofia Figlioli (Discobolo AG) per 10-5.

Piccoli sciabolatori Virtus protagonisti anche al maschile, grazie soprattutto a Carlo Maria Bonini, approdato agli ottavi nella categoria Maschietti. Il talentino bianconero ha chiuso ottimamente la sua prima stagione in Virtus, raggiungendo il 14° posto: buona prima parte a gironi e vittorie su Alessandro Pegoraro (Musumeci RM) 10-5 ed Edoardo Russo (Scherma Verbania) 10-8 nei primi due turni. Netta affermazione anche nei sedicesimi su Nicola Monacella (Champ NA) 10-5, prima del k.o subito per mano di Giuseppe Calviati (Champ NA) sempre per 10-5.

Ad un passo dal tabellone principale i due gemelli Tomassetti. Alessandro (34°), dopo un ottimo inizio, ha ceduto al 2° turno ad Alec Ricci (Club Scherma RM) per 10-8; Nicola ha invece superato Giorgio Palumbo (Scherma Trani) 10-5 prima di essere battuto dal campione di giornata Francesco Pagano (Ariccia) per 10-2.

Primo turno fatale, invece, per gli altri tre moschettieri bianconeri. Federico Buonapace ha perso da Luca Urizzi (Club Scherma VA) 10-5, Davide Cacciari da Davide Mannucci (Fides LI) 10-3 e Mattias Brio Balandi da Angelo Pujia (Scherma Lametino CZ) 10-6.

Nessun piazzamento di rilievo, ma tanto tanto sudore messo in pedana, per gli altri bianconeri presenti alle Finali riccionesi. Nella categoria Giovanissimi il migliore è stato Pietro Cané (46°), sconfitto al 2° turno eliminatorio da Marco Rutigliano (Scherma Trani) per 10-3 dopo la vittoria su Luca Mastrantonio (Olympia Scherma RM) per 10-5.
Stop invece al 1° turno per Salvatore Milazzo, sconfitto da Flavio Cappellini (Koala RE) 10-6, e Tommaso Casanova, battuto da Stefano Varallo (La Farnesiana PR) 10-4.

Sempre in campo maschile, Jacopo Bigoni (29°) non è riuscito ad andare oltre ai sedicesimi di finale tra gli Allievi nonostante un ottimo avvio, fermato dal forte Claudio Guardalà (Mazara TP) con un netto 15-2. Un gradino sotto è finito il compagno Giandomenico Porfidia, che dopo aver battuto Davide D’Amico (RM) 15-8 è stato sconfitto da Arnaldo Piserchia (Dauno FG) 15-3.

Molto simile anche il cammino delle sciabolatrici Virtus più “grandi”. Tra le Ragazze, Allegra De Rosa (35°) ha perso al 1° turno da Gloria Stano (Club Scherma RM) per 15-11; stessa sorte tra le Allieve per Bianca Cavallari (34°) e Sonia Corsini (42°): la prima ha ceduto di poco a Martina Morana (Circolo Scherma Lametino CZ) 15-13, la seconda a Francesca Stefanoni (Club Scherma RM) 15-3.

RISULTATI SCIABOLA MASCHIETTI
RISULTATI SCIABOLA BAMBINE
RISULTATI SCIABOLA GIOVANISSIMI
RISULTATI SCIABOLA RAGAZZE
RISULTATI SCIABOLA ALLIEVI
RISULTATI SCIABOLA ALLIEVE

SPADA – Bianconeri combattivi ma lontani dal podio

Sempre molto combattute le sfide nei vari tornei di spada, arma che in casa Virtus si sta via via perfezionando grazie all’innesto costante di nuove leve.

Con diversi atleti debuttanti, le speranze di ottenere piazzamenti di livello (anche considerando l’alto numero dei partecipanti) era quasi impossibile, ma va sottolineato comunque l’impegno e la voglia di mettersi in mostra che gli spadisti Virtus hanno espresso in pedana.

I bianconeri si sono tutti fermati al 1° turno eliminatorio, tranne Matteo D’Alonzo che non è riuscito a superare la doppia fase a gironi tra i Maschietti.
Bruno Bacchi e Giovanna Cerfogli si sono fatti valere tra i Giovanissimi, perdendo solo di fronte ai quotati Lorenzo Reato (Michelin TO) e Sofia Di Masi (Marchesa TO).
Ultima gara da Under 14 per gli Allievi Matteo Fochi, sconfitto 15-7 da Francesco Fallacara (Circolo schermistico Forlì), Luca Pablo Perillo, battuto 15-5 da Marco Malucchi (Circolo Scherma SP) ed Edoardo Natali, eliminato 15-7 da Matteo Magrini (Circolo ravennate della spada).

RISULTATI SPADA ALLIEVI
RISULTATI SPADA GIOVANISSIME
RISULTATI SPADA GIOVANISSIMI
RISULTATI SPADA MASCHIETTI

FOTO BIZZI/FEDERSCHERMA

Salva

Salva

Salva