Coppa Italia Regionale

Home » News » Coppa Italia Regionale
Tanta, tanta Virtus a Modena per la Coppa Italia Regionale, kermesse valida come ultima prova di qualificazione Open alla Coppa Italia Nazionale 2017 (Caorle, 5-7 maggio).
Nessuno è voluto mancare a questo importante appuntamento, a caccia degli ultimi posti disponibili in Emilia-Romagna per partecipare alla fase finale della Coppa, ad esclusione degli atleti già ammessi direttamente (esentati anche i qualificati agli Assoluti).
Sciabolatori e spadisti bianconeri sono stati di gran lunga i protagonisti di giornata, staccando diversi pass per Caorle.

 

SCIABOLA – Ponti, Lolli e Jaboli sul podio femminile. Accorsi è terzo tra i maschi.

Assalti di sciabola quanto mai serrati, dal momento che solo 1/3 dei partecipanti guadagnava la qualificazione. E gli atleti erano solo 28 in campo maschile e 21 in quello femminile.
Virtus Scherma Bologna ha fatto quasi bottino pieno, qualificando tre sciabolatori (Accorsi, Bui, Spadari) e quattro sciabolatrici (Ponti, Lolli, Jaboli, Zanarini).

Dominio per certi versi atteso tra le ragazze, con la vittoria della veterana Francesca Ponti e i terzi posti a pari merito conquistati da Virginia Jaboli e Sabrina Lolli.
Tanti i derby in famiglia, ben tre quelli disputati e vinti dalla Ponti, che ha regolato Domiziana Fornasini agli ottavi, Vittoria Zanarini ai quarti e Sabrina Lolli in semifinale, prima di ‘schiantare’ anche l’ultimo ostacolo, Eleonora Schiappa (La Farnesiana PR), battuta nettamente per 15-3.

Derby anche per la Jaboli negli ottavi di finale, contro l’amica Federica Scisciolo, battuta 15-12. Poi vittoria risicata nei quarti su Vittoria Betti (Panaro MO) 15-14 e sconfitta in semifinale rimediata contro Eleonora Schiappa (15-5). Al suo fianco sul podio Sabrina Lolli, vittoriosa di misura 15-14 su Cecilia Schiappa (La Farnesiana PR), prima del ko subito dall’amica Ponti in semifinale 15-5.

Ultima qualificata in casa Virtus è stata Vittoria Zanarini (6°), come detto sconfitta dalla Ponti 15-7 nei quarti dopo la bella vittoria su Benedetta Martinelli (C.S.Imola) per 15-11.

Niente qualificazione, invece, per Federica Scisciolo (9°), Ottavia Polastri (12°, sconfitta da E.Schiappa) e Domiziana Fornasini (14°).

In campo maschile a festeggiare è soprattutto un sorprendente Niccolò Accorsi (3°), per la prima volta sul podio. Bella gara del virtussino, perfetto nella fase a gironi e determinato contro Gilberto Federici (Zinella BO) negli ottavi e Luca Lusuardi (Zinella BO) nei quarti, entrambi sconfitti nettamente. Lo stop è arrivato ad un passo dal traguardo, in semifinale contro Nicola Bernardini (C.S.Imola), bravo a vincere 15-10.

Sono stati invece gli spareggi a regalare altre gioie al clan bianconero: Stefano Spadari (9°) e Mattia Bui (10°) sono riusciti a strappare gli ultimi due pass in un ‘dentro-fuori’ finale dopo aver perso agli ottavi. Il neo cadetto Spadari ha vinto contro Luca Germani (La Farnesiana PR) 15-6, mentre Bui ha sfruttato il ritiro di Paolo Benfenati (master ex Virtus ora al C.S.Imola).

Fuori dai giochi, invece, Lorenzo Coladangelo (14°), sconfitto 15-12 da Bernardini, il cadetto Riccardo Cambi (16°), battuto da Francesco Monaco (Pettorelli PC) 15-6, e Federico Saladini Pilastri (22°), out ai gironi.

 

SPADA – Qualificati Corleone e Pianca

Al solito più cospicua la presenza di atleti nella spada, arma che in Emilia-Romagna va sempre per la maggiore. Non facile perciò il compito dei virtussini, che per l’occasione schieravano un mix tra giovani promesse (anche esordienti) e Master.
Alla fine alla Coppa Nazionale ci andranno il maestro Giuliano Pianca e Cosimo Corleone, mentre le ragazze sono rimaste a secco.

Corleone (29°) ha perso nei sedicesimi dal forte diciottenne Mattia Sgubbi (C.S.Forlivese) per 15-11, dopo aver regolato Lorenzo Poli (Koala RE) con lo stesso punteggio.
Pianca (37°) ha iniziato molto bene, passando direttamente al 2° turno, dove però a ceduto al diciassettenne Alessandro Sonlieti (Pettorelli PC) per 15-12.

Fuori dal gioco delle qualificazioni Stanislav Serebryakov, eliminato un po’ a sorpresa già al 1° turno da Federico Alessandro (PentaModena) 15-5. Out anche l’altro master Alessandro Pennacchia, sconfitto da Francesco Curatolo (Pettorelli PC) 15-4.

Non hanno superato la fase a gironi né Massimiliano Nardi né l’esordiente cadetto Leonardo Calzati.

La spada femminile non ha purtroppo regalato qualificate in casa Virtus ma ha permesso a diverse atlete di fare il proprio debutto (o quasi) stagionale. E’ il caso della cadetta Alessia Vanzella, eliminata da Chiara Zavatti (PentaModena), di Maria Virginia Sensi, fuori ai gironi, e della master Olga Dalle Molle, sconfitta da Chiara Tamburini (C.S.Forlivese).

Niente da fare nemmeno per la cadetta Matilde Dondi e l’Under 23 Giulia Giuliani, eliminate ai gironi.

Alla fine chi è andata più vicino al traguardo è stata Alessandra Pernozzoli (31°), sconfitta nei 32 dall’esperta Melinda Mancinelli (Circolo ravvenate della spada) per 15-8. La cadetta Virtus aveva in precedenza superato Giorgia Anceschi (Koala RE) in un combattuto 15-14.

2017-04-10T18:23:58+00:00 aprile 10th, 2017|Federscherma, Agonistica|